In riferimento alla documentazione pubblicata nella sezione Valutazione del sito internet della scuola si invitano i docenti che intendono partecipare all’attribuzione del bonus a produrre entro il 31 luglio 2017 la scheda allegata corredata dalla documentazione richiesta in relazione ai punteggi dichiarati.      

Si sollecita l’attenta lettura della documentazione pubblicata rispetto ai criteri di assegnazione e alle modalità di attribuzione del punteggio definite dal Comitato di valutazione.

Ad ogni buon conto si richiamano alcune indicazioni inerenti i criteri di assegnazione:

1- DOCENTI CHE POTRANNO PARTECIPARE AL PROCESSO DI VALORIZZAZIONE:

  • Docenti di ruolo a tempo indeterminato (anche chi è in anno di formazione e di prova);
  • Docenti che non abbiano ricevuto sanzioni disciplinari nell’ultimo biennio;

N.B Il personale di ruolo deve essere amministrato dall’Istituzione scolastica che eroga il bonus

L’assenza della presentazione della documentazione richiesta non dà titolo all’accesso al procedimento.

 

2- TRASPARENZA

  • I criteri che verranno definiti saranno triennali, ma rivedibili e modificabili annualmente;
  • I criteri definiti saranno resi pubblici prima dell’assegnazione del “bonus”;
  • Verranno resi pubblici, dopo l’assegnazione, solo dati aggregati (totale fondo, numero totale dei docenti destinatari, numero docenti e quota del fondo assegnato per ogni criterio deliberato).

 

3- PROCESSO DI VALORIZZAZIONE: MODALITA’ DI ACCESSO

  • I docenti che vorranno partecipare al processo di valorizzazione dovranno presentare al Dirigente scolastico, entro il 31 luglio , la documentazione necessaria indicata nei documenti stabiliti dal Comitato di Valutazione.
  • Tutte le attività dovranno essere esclusivamente riferite all’a.s. 2016/2017
  • Verrà assegnato il bonus ai docenti che avranno totalizzato almeno un punteggio pari o superiore a 6 punti. La ripartizione del budget avverrà con il criterio della proporzionalità rispetto al totale del punteggio ottenuto.
  •  

4- ECONOMIE

  • Il finanziamento relativo al bonus verrà assegnato annualmente nella sua totalità , senza lasciare alcuna economia per l’anno scolastico successivo.

 

 

 

 

 

5- PERCENTUALE PER ORDINI DI SCUOLA

Le parti concordano di non suddividere il fondo in percentuale in base al numero dei docenti per ordine di scuola

ma di lasciare la possibilità a tutti di partecipare al processo di valorizzazione, senza alcuna limitazione.

 

6- QUANTIFICAZIONE BONUS PRO-CAPITE

Non viene stabilita né una quota massima né una minima pro-capite. Nel momento in cui il fondo per la

valorizzazione dei docenti verrà assegnato alla scuola, il Dirigente scolastico suddividerà il totale per il numero dei punti totalizzati dai docenti partecipanti.

 

7- ASSENZA DI CUMULO

Non essendoci collegamento tra il bonus e il F.I.S. ,la corresponsione del bonus per la valorizzazione dei docenti è completamente indipendente e svincolata dall’assegnazione di quest’ultimo .

 

Si precisa che a tutt’oggi non è stato comunicato, né tantomeno assegnato, il budget a disposizione della scuola per l’anno scolastico in corso.

 

 

 

Il Dirigente Scolastico

(Prof.ssa Raffaella Reali)